Il blog di Cloudnova

5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software

    5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - Cloudnova.jpg
    Mentre scaldi il sugo per la pasta uno schizzo cade per terra, che fai? Pulisci con un pezzo di Scottex oppure con della carta da cucina? Rispondi al volo ad una chiamata e devi appuntarti nome e cognome della persona, prendi un Post-it o un foglietto adesivo? Quando attacchi un foglio alla bacheca usi lo Scotch o il nastro adesivo?

    Questi sono alcuni esempi di marchi che hanno raggiunto una notorietà tale che ora vengono usati per indicare gli oggetti in sostituzione dei nomi comuni. Altri casi di questo tipo sono Coca Cola, Jeep, Kleenex e rappresentano l’apice del brand awareness perché le persone identificano in modo immediato un determinato oggetto con quel brand.

    Ok, forse non riuscirai immediatamente ad essere conosciuto nel mondo come la Coca Cola (e chi lo dice?), ma come puoi diffondere in modo rapido ed esponenziale il tuo brand tra i potenziali utenti? Si tratta di avere un’idea geniale a cui nessuno aveva pensato prima o di essere un’azienda già strutturata con un budget milionario da investire?

    Nessuna delle due opzioni, sebbene infatti non ci sia una ricetta segreta per raggiungere istantaneamente un tale livello di familiarità e diffusione del brand, esistono delle strategie da attuare per potenziare e migliorare la brand awareness del tuo software e di conseguenza motivare gli utenti all’acquisto della licenza. Gli aspetti fondamentali da cui partire sono:

    • definire il posizionamento della tua azienda,
    • individuare chi è il tuo target di riferimento
    • pensare poi alla strategia giusta per te mettendoci un pizzico di creatività.

    Di seguito vediamo 5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software attraverso i casi di successo di altrettante aziende che sono riuscite a migliorare la diffusione del loro brand, incrementare la base della community ed aumentare la loro popolarità.

     

    1. Dropbox un servizio gratuito che ti permette di archiviare in cloud foto, video e documenti, portarli sempre con te e condividerli facilmente con altre persone

    Crescita della brand awareness5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - dropbox.png

    Idea di fondo: Riferisci ad un amico
    Dropbox ha reso i suoi utenti i primi promotori del servizio proponendo vantaggi per chi condivideva con i propri amici e contatti il fatto che stava usando Dropbox, i suoi vantaggi e l’utilità. Per ogni amico invitato che creava un account Dropbox l’azienda offriva all’utente ulteriore spazio di archiviazione gratuito come premio. Questo ha spinto gli utenti Dropbox, già contenti del servizio, a condividere con gli amici l’esperienza ed invitare un gran numero di persone a provare la piattaforma. L’utente otteneva gratuitamente un ulteriore servizio (maggiore spazio di archiviazione) e Dropbox ha visto aumentare gli account del 60%. (fonte: Dropbox)

    Lezione
    Pensa a come il tuo prodotto può promuoversi da solo. Il servizio Dropbox ha creato un enorme numero di referenze perché le persone volevano ottenere maggior spazio di archiviazione. Cosa potrebbero volere gli utenti del tuo software in cambio di nuovi contatti?

     

    2. Qualaroo - un questionario pop-up per il tuo sito per migliorare l’esperienza utente

    Crescita della brand awareness
    5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - qualaroo.png

    Idea di fondo: Ottimizzare la conversione
    Qualaroo inserisce la scritta “Powered by Qualaroo [?]” all’interno del sito web di ogni cliente, a meno che il cliente non esegua l’upgrade ad una versione a pagamento. Il punto di domanda è cliccabile e porta ad una pagina dove si può aprire un account di prova gratuito di Qualaroo. In questo modo l’azienda ha sfruttato la versione gratuita del suo software per diffondere il servizio e per aumentare il numero di conversioni.

    Lezione
    Usa la versione gratuita del tuo software per far conoscere la tua azienda ad un gran numero di persone. Fai dei tuoi clienti i primi promotori e diffusori del tuo servizio.

     

    3. Evernote - un sistema per prendere note, appunti e favorire la collaborazione

    Crescita della brand awareness
    5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - evernote.png

    Idea di fondo: Lancio in versione beta
    Evernote è stato lanciato inizialmente in versione beta (ovvero in versione non definitiva, già testata dagli esperti, ma messa a disposizione degli utenti per ulteriori miglioramenti) per un periodo di 4 mesi. In questo periodo le persone dovevano iscriversi ad Evernote ed invitare altre persone per poter usare il servizio. Ciò ha creato un enorme fermento ed interesse attorno ad Evernote. Alla fine dei 4 mesi di beta, Evernote ha raggiunto 125’000 iscrizioni.

    Lezione
    L’esclusività suscita interesse. Inoltre, rendere obbligatoria la condivisione e l’invito di amici per accedere ad un servizio o software di comprovato valore, porta ad una grande diffusione senza spendere un euro.

     

    4. KISSMetrics - un servizio di web analytics che aiuta ad aumentare i tassi di acquisizione e di ritenzione dei clienti

    Crescita della brand awareness
    5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - kissmetrics.png

    Idea di fondo: Creare infografiche
    La creazione di 47 infografiche ha portato KISSmetrics ad avere 2’512’596 visitatori, 41’142 link che portavano al loro sito, e 3’741 domini unici di provenienza  dei link (fonte: KISSmetrics). In azienda considerano le infografiche come la principale ragione che li ha portati a passare, in 24 mesi, da 0 a 350’000 lettori al mese nel blog.
    “Se puoi rendere dati complessi facili da capire con un disegno, puoi arrivare ad avere milioni di visitatori nel tuo sito”  – Neil Patel, KISSmetrics

    Lezione
    Sperimenta i format giusti per il tuo audience. Le infografiche hanno funzionato straordinariamente bene per KISSmetrics, ma altri format potrebbero essere efficaci per il tuo brand.

     

    5. Yelp - un sito di recensioni per ristoranti, negozi, locali ecc.

    Crescita della brand awareness
    5 strategie per migliorare la brand awareness del tuo software - yelp.png

    Idea di fondo: Rendi il tutto più social
    Yelp ha reso le persone che scrivono una recensione più umane creando un profilo per ciascuna di esse. Ciò ha reso le recensioni più credibili e ha fatto sentire le persone parte di una community. I membri possono comunicare ed interagire tra loro diventando amici, chattando o trovandosi di persona ad eventi o meetings. Yelp conta fino ad ora 47 milioni di recensioni.

    Lezione
    Rendi l’esperienza dell’utente umana e personale. Crea delle community che permettano ai clienti o utenti di comunicare tra loro, di imparare l’un l’altro dalle esperienze e di discutere di interessi comuni.

     

    Conclusione
    Come puoi vedere ci sono vari modi per aumentare la brand awareness del tuo software. Non esiste un’unica formula valida per tutti, ma varie strategie basate sulle caratteristiche del tuo prodotto e sul tipo di audience. Ricordati che i nuovi trend nascono e si diffondono continuamente, ecco perché è importante restare costantemente aggiornati e formati sulle migliori strategie in uso.

    Per approfondire questa ed altre strategie marketing per la tua azienda scarica la guida sull’inbound marketing che trovi qui sotto.

    Scarica la guida Inbound Marketing

    Giacomo Bettin

    Giacomo Bettin

    È esperto di CRM, di strategia di Inbound marketing e di servizi Zoho per il business. Appassionato di marketing e comunicazione, di lettura e scrittura, di strategia. Giacomo si è laureato all’Università di Padova in Mediazione Linguistica e Culturale per le attività produttive con un’esperienza di studio a Lisbona, approfondendo la conoscenza delle lingue inglese e portoghese e del marketing.

    Condividi questo articolo:

    Consigli inbound marketing

    Rimani aggiornato! Iscriviti subito e ricevi periodicamente le ultime novità dal nostro blog.

    Ultimi articoli